Gli stipendi d’oro del Maggio Musicale Fiorentino

paperoneSi parla di crisi del “Maggio Musicale”.

Tanto che una quarantina di dipendenti sono già stati licenziati.

Però per i vertici della Fondazione del Maggio Musicale la crisi e le ristrettezze di bilancio non sembrano esistere.

Infatti dall’anno scorso gli stipendi dei vertici della Fondazione non accennano a diminuire.

Il sovrintendente Francesco Bianchi, che nel 2014 come Commissario Straordinario dell’Ente percepiva 120.000 euro lordi, non ha reso pubblico l’ammontare del suo stipendio.

Infatti nell’ultima tabella 2015 dell’«Amministrazione Trasparente» pubblicata sul sito dell’Opera di Firenze, accanto al nome di Bianchi c’è una poco trasparente casella vuota.

Il direttore Amministrativo Alberto Triola invece guadagna 130.000 euro lordi all’anno. Lo segue il maestro del coro Lorenzo Fratini con 108.000 euro (di cui 15 mila per la direzione del coro Voci Bianche). Seguono poi con 90.000 euro (sempre lordi) il direttore finanziario Elio Facchini e il capo del personale Francesca Tartarotti. A uno scalino appena più basso gli 82.000 euro del Direttore dell’allestimento scenico Tiziano Santi e gli 80.000 euro rispettivamente del direttore tecnico Silvano Cova e della responsabile della comunicazione Paola Calvetti.

Insomma, la crisi questi signori non l’hanno proprio sentita.

Pubblichiamo la notizia apparsa su “Firenze Post

OPERA DI FIRENZE: ECCO L’ELENCO DEGLI STIPENDI 2015. TOP SECRET QUELLO DEL SOVRINTENDENTE BIANCHI

FIRENZE – Non diminuiscono nel 2015 gli stipendi d’oro dei vertici della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino. Tutto questo nonostante le ristrettezze di bilancio e la partenza delle prime lettere di licenziamento per una quarantina di dipendenti considerati in esubero. E con l’incognita dei compensi del sovrintendente Francesco Bianchi, che nel 2014 come Commissario Straordinario dell’Ente percepiva 120.000 euro lordi

Secondo l’ultima tabella 2015 dell’«Amministrazione Trasparente» pubblicata sul sito dell’Opera di Firenze, accanto al nome di Bianchi c’è una poco trasparente casella vuota, mentre per il direttore AmministrativoAlberto Triola sono indicati 130.000 euro lordi all’anno. Lo segue il maestro del coro Lorenzo Fratini con 108.000 euro (di cui 15 mila per la direzione del coro Voci Bianche). Seguono poi con 90.000 euro (sempre lordi) il direttore finanziario Elio Facchini e il capo del personale Francesca Tartarotti. A uno scalino appena più basso gli 82.000 euro del Direttore dell’allestimento scenico Tiziano Santi e gli 80.000 euro rispettivamente del direttore tecnico Silvano Cova e della responsabile della comunicazione Paola Calvetti.